• recensioni
    recensioni

“La matematica felicità” di Francesco Ruffino

Eppure questo individuo che niente ha di favoloso, propone al protagonista di realizzare i suoi tre desideri non mediante una lampada o un incantesimo, ma attraverso algoritmi matematici. Amore, soldi, un lavoro che faccia emergere il talento… Tutto, praticamente, può essere reso possibile applicando alla realtà le leggi matematiche. Inizia così un romanzo moderno, gradevole, a tratti surreale, comunque sempre incalzante e lieve. Le cose sembrano andare per il meglio, tanto che Rob, dopo anni, incontra nuovamente una splendida ragazza di cui era invaghito, Delia Rossetti, mutevole e misteriosa, ma anche sensuale e disponibile. Anche il lato economico migliora. Tutto in modo apparentemente semplice, gli eventi si susseguono in modo scorrevole anche se non lineare. Fino a che … Molti personaggi minori, intreccio di storie e colpi di scena rendono il libro veramente piacevole, oltre a donare al lettore dialoghi divertenti e profondi, immagini colorate e rapidamente in sequenza. Una lettura scorrevole, ma non superficiale, con riflessioni non banali sulla vita.

Dato che Il cuore ha quasi sempre ragione, parliamone insieme, scrivetemi